I volontari

/I volontari
I volontari2019-03-15T08:44:36+00:00

I Volontari sono donne e uomini che, avendo fatto proprio il valore della solidarietà umana, hanno scelto di dedicare, in forma totalmente gratuita e disinteressata, una parte del loro tempo libero a chi soffre.

I Volontari che prestano assistenza

Sono preparati, attraverso un percorso di adeguata formazione, a stare accanto all’ammalato ed alla sua famiglia, accompagnandoli nel difficile percorso della malattia, presso il domicilio o nei luoghi di cura, nel pieno rispetto del Codice deontologico dell’Associazione.

Costanti nell’impegno assunto, collaborano con la famiglia, il medico curante e gli operatori socio-sanitari in mansioni non sanitarie, provvedono al disbrigo delle pratiche burocratiche, alla consegna dei medicinali, all’accompagnamento a visite e terapie.

In convenzione con l’ASL TO3, collaborano con UCP (Unità Cure Palliative) e l’ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) e sono presenti presso il D.H. di Oncologia e il Centro Stomizzati dell’Ospedale E. Agnelli.

La loro presenza affidabile accanto all’ammalato offre ai familiari una pausa nell’assistenza al congiunto e quindi un momento di sollievo per recuperare i propri spazi personali e le proprie energie, al fine di preservare il proprio equilibrio.

I Volontari A.N.A.P.A.C.A. operano sul territorio del Pinerolese, delle Valli e dei Comuni limitrofi.

I Volontari attivi che non prestano assistenza

Collaborano nelle attività di segreteria e gestione dell’Associazione, nonché nell’organizzazione di eventi finalizzati alla raccolta fondi ed alle iniziative volte a promuovere la prevenzione primaria nell’ambito del “Progetto Salute e Prevenzione”

Il sostegno ai Volontari

Lo strumento principale attraverso il quale i Volontari sono costantemente accompagnati e sostenuti è la formazione permanente.

La formazione e l’aggiornamento continuo assumono caratteristiche diverse a seconda dell’ambito in cui si esplica l’attività.

Per i Volontari che si occupano di amministrazione è prevista la partecipazione a corsi di aggiornamento sulla gestione degli aspetti burocratico amministrativi, organizzati da apposite agenzie formative.

Per i Volontari che svolgono interventi di assistenza è prevista la partecipazione ad eventi formativi, oltre che a riunioni di supervisione condotte da professionisti socio sanitari e psicologi.

Inoltre i Volontari, nello svolgimento della loro attività, sono sempre supportato dai Membri del Consiglio Direttivo.

Nel corso dell’anno si svolgono delle riunioni periodiche rivolte a tutti i Volontari.

La segreteria, i Membri del Consiglio Direttivo e tutti i Volontari sono sempre disponibili a fornire informazioni alle persone che abbiano interesse a conoscere maggiormente le attività dell’Associazione.

 

 

 

Come si diventa volontario

Requisiti fondamentali per diventare Volontari A.N.A.P.A.C.A. sono la maggiore età, un buon equilibrio psicofisico, la serietà, la riservatezza, la disponibilità a dedicare all’Associazione almeno tre ore consecutive alla settimana, l’accettazione del programma, dei progetti e delle finalità dell’Associazione.

Il primo passo per diventare Volontari è la partecipazione, con esito positivo, al corso di formazione appositamente organizzato dall’Associazione con cadenza biennale, ed il contestuale pagamento della quota associativa annuale.

Il corso di formazione si articola in circa dieci incontri, con lezioni sia teoriche che pratiche, tenute da professionisti, medici, psicologi, infermieri e volontari esperti.

Al termine del corso, previa conferma dell’intenzione di collaborare con l’Associazione, il candidato viene sottoposto ad un colloquio di idoneità, condotto da uno psicologo e da un volontario esperto, i quali valutano la sussistenza dei requisiti di ammissione e in particolare le attitudini psicofisiche del candidato.

Solo in caso di positivo superamento del colloquio, il nuovo Volontario entra a far parte dell’organizzazione operativa dell’Associazione e gli vengono assegnati i compiti di assistenza o di amministrazione o di organizzazione, a seconda degli interessi e delle motivazioni manifestate.

In casi eccezionali, e previa valutazione positiva del Consiglio Direttivo, possono essere ammessi, per le sole attività diverse da quelle di assistenza, anche Volontari che non abbiano partecipato al corso di formazione, salvi comunque gli obblighi di formazione permanente.

Scarica il codice deontologico -> pdf